AIAV Stop To Go

L'emergenza sanitaria Coronavirus Covid-19 ha fatto emergere tutte le profonde crepe del sistema turistico, crepe che seppure già visibili ben prima della pandemia venivano tranquillamente ignorate mai più pensando che, in pochi giorni, si sarebbero allargate al punto tale da mettere in grave pericolo di crollo dell’intera struttura.

I primi punti critici principali scaturiti dalle analisi e ben visibili a chiunque sono risultati essere:

  1. I rapporti fortemente sbilanciati, a sfavore dell’agenzia di viaggio, con clienti e tour operator;
  2. La scarsa attenzione alla contrattualistica da parte delle agenzie di viaggio;
  3. L’errata gestione di incassi/pagamenti rispetto alle condizioni standard del mercato;
  4. La struttura organizzativa delle agenzie di viaggio spesso inadeguata;
  5. Le agenzie di viaggio nel post Covid-19.

Ovviamente ne seguiranno tanti altri via via che le situazioni richiederanno maggiori approfondimenti, quindi ricordatevi di consultare con regolarità questa pagina.

Se sei un agente di viaggio associato clicca sull'argomento che ti interessa, effettua il login e leggi l'approfondimento. Se non sei ancora associato ma vuoi entrare a fare parte di AIAV, clicca qui!

Rapporti fortemente sbilanciati, a sfavore dell’agenzia di viaggio, con clienti e tour operator

Rapporti tra AdV, clienti e tour operator

Scarsa attenzione alla contrattualistica da parte delle agenzie di viaggio

Attenzione al contratto

Errata gestione di incassi/pagamenti rispetto alle condizioni standard del mercato

Gestione incassi/pagamenti

Struttura organizzativa inadeguata

Struttura organizzativa inadeguata

Le agenzie di viaggio nel post Covid-19

Le agenzie di viaggio nel post Covid-19