Anche la Regione Marche provvede – dopo la Liguria, la Lombardia e la Sicilia – a formalizzare l’obbligatorietà di dotarsi di polizza assicurativa o adesione ad un Fondo di Garanzia privato per le imprese turistiche, agenzie di viaggio e tour operator.

Con una lettera inviata nei giorni scorsi, la Giunta Regionale ha infatti comunicato agli interessati di aver provveduto a modificare la Legge Regionale sul Turismo (legge 9/2016) adeguandone il testo (seppure con qualche omissione…) al dettato del Codice del Turismo. Con ragionevole senso pratico, la Giunta Regionale ha dato tempo alle imprese fino al 31 dicembre del corrente anno per regolarizzare la propria posizione.

Nel frattempo è scaduto ieri il termine ultimo indicato dalla Regione Siciliana alle agenzie di viaggio isolane per la messa in regola ai fini della stessa legge: per noi dell’AIAV è stato un enorme piacere riscontrare come la nostra proposta abbia fatto breccia negli agenti di viaggio e di come questi si siano adoperati per mettersi in regola entro i termini stabiliti (che, comunque, vedranno sicuramente una seppur minima tolleranza da parte della Regione).

Ai colleghi delle Marche suggeriamo di prendersi il tempo necessario per valutare ogni proposta e scegliere con attenzione, visto che la fretta non c’è. Noi dell’AIAV stiamo decidendo le date di un breve road show che ci porterà a Pesaro, Ancona e Fermo per spiegare, nel dettaglio, la nostra proposta.

A questo proposito ci teniamo a fare una precisazione che è, allo stesso tempo, un piccolo avvertimento agli agenti di viaggio: assicuratevi che quanto pagate sia veramente ciò che sarà la vostra quota di garanzia.

Alcuni Fondi, infatti, portano a reale garanzia meno di un quinto di quanto pagate, e – addirittura – addebitano quella “retroattività” che da qualche parte viene ancora richiesta.

L’AIAV ha predisposto mediante IL SALVAGENTE s.c. a r.l. un Fondo di Garanzia che porta a garanzia reale l’intera quota versata dagli agenti, senza gravarla di “costi fissi, contributi a vario titolo, spese di istruttoria, ecc. ecc.”, che sono poi solo un modo come un altro per lucrare su una spesa che vi colpisce.

Inoltre IL SALVAGENTE non addebita alcun costo per la “retroattività” quando questa venga richiesta dall’Ente Pubblico, e offre quote di adesione sicuramente concorrenziali con le altre sul mercato.

Per informazioni potete scrivere a IL SALVAGENTE oppure al nostro ufficio di Coordinamento.

1 COMMENT

  1. Anche nelle Marche è arrivato l’ennesimo peso per le agenzie, mentre associazioni ed comuni possono organizzare pacchetti turistici tutto compreso a prezzo forfettario, in piena libertà, senza responsabilità e senza garanzie per i consumatori!
    W l’Italia e W l’Europa!!!

LEAVE A REPLY

*