Si concludono le attività di WindJet, vettore low-cost siciliano da tempo sull’orlo del baratro, e My Travel, T.O. milanese di fresca costituzione con programmazione a corto, medio e lungo raggio. Da lunedì, cesseranno di operare, lasciando clienti a piedi e senza soldi nonché AdV alle prese con i soliti problemi di contestazioni, insulti e – forse – qualche azione legale.

Di WindJet c’è ben poco da dire: era già almeno un anno che la sua situazione di estrema difficoltà era conosciuta, soprattutto dall’ENAC che, nonostante tutto – e ce ne chiediamo il motivo – ha lasciato che la compagnia continuasse ad operare anche in quest’ultimo periodo quando era pur chiaro che le condizioni d’acquisto da parte di Alitalia CAI erano inesistenti.

Viene infatti da chiedersi il motivo per cui si sia portata avanti una simile sceneggiata, e a qualcuno è pure sorto il dubbio che questa “trattativa” basata sull’inesistenza di validi presupposti sia servita solo per consentire a WindJet di continuare imperterrita a vendere biglietti ben sapendo che le sue sorti erano segnate. E, anche questa volta, l’ENAC – che avrebbe il compito, assegnatole dal Paese, di tutelare gli interessi del mercato e dei consumatori - ha invece fatto gli interessi di un vettore morto da tempo, a totale discapito degli interessi dei cittadini. La decisione di ieri di chiudere il sito web destinato alla vendita dei biglietti (si chiude la stalla...) e l'annunciata sospensione della licenza da lunedì in poi - Alitalia CAI si è ritirata dalla trattativa venerdì sera - sono solo l'ultimo atto della vicenda.

A questo punto sarebbe opportuno un atto di correttezza e coerenza da parte del Presidente Vito Riggio, e cioè il rassegnare le dimissioni dalla guida di un Ente troppe volte nella bufera per aver consentito a molte compagnie aeree di operare in assenza dei dovuti requisiti.

Per My Travel, invece, il discorso è diverso: nata nel dicembre 2011 e operativa dall’inizio del 2012, si fa strada sul mercato con offerte molto vantaggiose conquistandosi un posto di riguardo all’interno delle agenzie e tra quei clienti che, alla qualità e alle garanzie, preferiscono opporre “il prezzo”, sempre più basso e sempre meno garante sia della qualità che, soprattutto, della fruibilità del prodotto. Tra i suoi consiglieri spicca il nome di Pierluigi DORO, molto conosciuto a chiunque viva nel turismo da qualche anno.

Ieri, un primo comunicato che annunciava lo stop delle attività su Cipro Nord: il comunicato – diramato dalla cipriota Akgunler Turizm – precisava che i mancati pagamenti da parte di My Travel e My Way imponevano l’obbligo di non imbarcare più i suoi clienti a bordo di Onur Air.

In poche ore siamo stati contattati da decine di agenzie e ad ogni nostra richiesta rivolta ai centralini dell’operatore la risposta era sempre la medesima: “I titolari sono all’estero, irraggiungibili, e nessuno di noi presente in ufficio è autorizzato a parlare o a rilasciare dichiarazioni”.  Comunque, rubacchiando informazioni a destra e sinistra, siamo arrivati – con qualche minuto d’anticipo rispetto al comunicato successivamente diramato questa volta dall’operatore – ad avvisare gli agenti che le attività sarebbero cessate già dal prossimo lunedì, e che l’unica destinazione “garantita” sarebbe stata quella di Sharm El Sheikh, e solo per le partenze di questo fine settimana.

Se c’era chi si aspettava i fuochi d’artificio di fine luglio, ebbene… E’ stato accontentato, anche se con una settimana di ritardo.

Ora restano i clienti: i primi dovranno mettersi in coda attendendo l’eventuale fallimento del vettore per inoltrare le richieste al curatore, anche perché abbiamo molti dubbi sulla possibilità che WindJet rifonda i passeggeri delle somme anticipate fino a ieri per l’acquisto dei biglietti. I secondi, invece, potranno immediatamente mettere in mora l’operatore e rivolgersi al Fondo Nazionale di Garanzia attendendo il loro turno per essere rimborsati.

Infine gli agenti di viaggio, alle prese – come al solito – con clienti inferociti che nulla vorranno sapere di tribunali o di fondi di garanzia, ma pretenderanno di essere rimborsati immediatamente dai loro agenti. Il nostro suggerimento è semplice: NON RIMBORSATE, NE’ RIPROTEGGETE i clienti. Non è compito vostro e vi complicherebbe solo la vita, oltre a garantirvi di non essere mai rimborsati e di perdere comunque – anche se incolpevoli – il cliente.

Il nostro servizio legale sarà attivo anche questa mattina, eccezionalmente, per eventuali necessità o suggerimenti. Buon ferragosto.

80 COMMENTS

  1. ma dove può andare un paese messo in questo modo? chi controlla o dovrebbe si fa gli strac…. sui, chi governa pensa a mantenere la super posizione spesso non meritata, mentre il “popolo” è alla catena pronto da mungere in ogni momento…. mi dispiace per chi ha in mano carta straccia della windjet ma la storia purtroppo non insegna nulla, fra 1/2 anni ripeteremo gli stessi discorsi solo con altri attori e registi. gian

  2. quante sono le effettive possibilita di rimborso x windjet? date le “eccezionali” circostanze si e’ tutelati anche nel caso non si abbia stipulatoun contratto di assicurazione con la compagnia?grazie

    • AUTOTUTELA A RITA
      =================

      Crediamo che le possibilità per un passeggero di ottenere un rimborso da WindJet siano le stesse che ha il nostro Paese di pareggiare i conti pubblici entro la fine del 2012: NESSUNA.

  3. …ci risiamo ! e con Wytravel come la mettiamo ? Esiste qualche possibilità visto che hanno scritto una mail dove si parla di rimborso ? Ci hanno bombardati per mesi con fax ed e-mail con le loro strepitose offerte: vuol dire quindi che hanno fatto (o chi sapeva ha taciuto!) il bello ed il brutto come volevano? E noi ci siamo cascati! Non ci posso credere che non esista un organo di vigilanza.Vorra’ dire che d’ora innanzi prima di fidarci di qualsiasi “presunto nuovo T.O” ci informeremo per bene ! Attendiamo news. Grazie

    • AUTOTUTELA A PATRIZIA ADV
      =========================

      Ma perché mai gli agenti di viaggio non si mettono in testa che ciò che costa 100 non può essere venduto a 60? Perché si è ancora talmente sprovveduti da credere alle “offerte sensazionali”? E perché bisogna aspettare il patatrac prima di informarsi preventivamente di chi e cosa si sta vendendo?

  4. oggi alle 17.10 avevo un volo su marsa alam prenotato con my travel. Dopo numerosissimi tentativi di contattare il tour (le linee risultavano occupate, in realtà erano staccate), una certa sig.ra Anna mi dice che il volo nn è stato pagato, per cui nn si parte.
    Separatamente avevo acquistato un soggiorno in albergo per 7 notti…
    Morale della favola, ci ritroviamo in quattro truffati e senza possibilità di rimborso nemmeno dell’albergo.
    Gli altri 8 amici già in Egitto dovranno riacquistare il biglietto del volo di ritorno.
    Qualche altro viaggiatore ha info o ha subito lo stesso danno da parte di My Travel?

  5. Perché ci meravigliamo,
    Low Cost, benissimo ma chi controlla i bilanci di questi vettori?? La IATA??? Tariffe basse, benissimo e ora chi paga i debiti?? La collettività??? E perché, perché ci deve essere un fondo di garanzia a copertura dei debiti di chi rovina il mercato e fa credere che si possa viaggiare spendendo meno di quanto costa il tragitto da casa all’aeroporto?? E i clienti così bravi e furbi perche non si prendono le loro responsabilità e in un libero mercato accettano anche i rischi legati all’incauto acquisto?? Il famoso fai da te e risparmio i diritti d’agenzia Bravi…. Ora però silenzio … nessuno vi deve qualcosa…
    Basta ipocrisia in galera i dirigenti che comunque hanno preso i loro emolumenti nonostante la situazione economico finanziaria e questo vale per tutti i vettori e TO.
    Ora la cara Sig.ra IATA ha le nostre fidejussione e per caso ha anche quelle del vettore verso le ADV e i clienti se per caso sospende l’operatività???
    Chi vanta crediti anche di pochi Euro, tipo le commissioni non pagate perche non facciamo una bella class action nei confronti degli amministratori???
    Per quanto riguarda il TO che chiude o quelli che chiuderanno, stesso ragionamento. Class action nei confronti degli amministratori e se si dimostra che hanno lavorato sotto costo per drogare il mercato allora paghino di persona
    Sono d’accordo con autotutela, le adv non devono rimborsare il cliente in quanto non è nostro compito. Il cliente ha stipulato il contratto direttamente con il To e lo ha fatto perche costava meno
    Non c’è nulla da fare dopo Todomondo e altri, gli italiani non hanno imparato nulla, la discriminante non è mai il servizio ma il prezzo, si credono sempre troppo furbi poi urlano e allora lasciamoli urlare.
    Cordialità

  6. “NON RIMBORSATE, NE’ RIPROTEGGETE i clienti…..”

    E bravo il nostro Autotutela… si vende un prodotto, magari senza informarsi ne tutelarsi sull’affidabilità del tour operator ecc, si trattengono le provvigioni e poi…. lo sfortunato Cliente ??
    SI ARRANGI !!!

    COMPLIMENTI caro sig. “AUTOTELA” (magari ci metta il suo nome), vorrei ci fosse lei al posto dei malcapitati Clienti o avesse famigliari con bambini piccoli a migliaia di chilometri di distanza, che bivaccano da quanche parte e non sanno come rientrare, complimenti davvero!!! GRANDE SENSO DI RESPONSABILITA’ IL SUO !!!
    Gli operatori possono anche non vendere prodotti pessimi perchè scontati (poichè è chiaro quali sono i prodotti a rischio), salvo poi tirarsi fuori alla prima difficontà.
    CERTO SONO COSE CHE ACCADONO SEMPRE DI PIU’ IN QUESTO PAESE ALLO SBANDO, OCCOREREBBE INVECE CHE GLI ARTEFICI DI TUTTO CIO’ FINISSERO DAVANTI A VERI GIUDICI !!!

    • AUTOTUTELA A G. SANTI
      =====================

      Gentile Signore, a verificare l’affidabilità e la solvibilità di un vettore deve pensare l’ENAC – Enta Nazionale Aviazione Civile – e non certo l’agenzia di viaggio che, di norma, vende ciò che il cliente deisidera. In quanto alle provvigioni… Anche se poche certo, che si trattengono: si chiamano “corrispettivo per il lavoro svolto” e gli agenti di viaggio lavorano, quindi è giusto siano pagati.
      ======
      Non posso mettere il mio nome (sono uno dei moderatori) ma le assicuro che io, al suo posto, non ci sarei di sicuro: evito come la peste qualsiasi low-cost, in quanto sono consapevole che ogni servizio ha un prezzo. Che non sono i quattro spiccioli pretesi da tante compagnie che, inevitabilmente, prima o poi lasciano a piedi i passeggeri. E la storia insegna, quindi perché non imparare?

      • Egr. Moderatore ,
        Nel mio caso si tratta di My Travel,
        Volo e soggiorno comperato in agenzia,
        Quindi non c’entrano WindJet, Enac ecc.
        Non abbiamo neanche la “soddisfazione” di aver risparmiato
        comprando sul web.
        Caro moderatore, se nel lavoro ci sta di prendere “cantonate”
        Quello che stupisce e’ il messaggio che viene trasmesso cioè :
        Venite da noi, acquistate viaggi e vacanze,
        se va bene siamo stati bravi…altrimenti… Arrangiatevi!

        • AUTOTUTELA A G. SANTI
          =====================

          E’ un vero peccato che il cliente in difficoltà voglia leggere qualsiasi “messaggio” esclusivamente a proprio uso e consumo… E’ un peccato, ma ci sta.
          ======
          Provi però a leggerlo in questo modo: “Venite nelle nostre agenzie a scegliere e acquistare i prodotti venduti dai tour operator italiani. Se quanlcosa non dovesse andare per il verso giusto saremo pronti ad aiutarvi.” Va meglio?
          ======
          Certo non possiamo rimborsare: le norme di LEGGE vogliono che l’agenzia sia un semplice tramite tra consumatore e organizzatore e che, quindi, incassi per conto di questi ultimi. Incassi e immediatamente paghi.
          ======
          I suoi soldi, signor G. SANTI, li ha la MyTravel, e non l’agente di viaggio: giusto reclamare il dovuto, ma non crede si debba richiederlo al soggetto più giusto? O vale la regola del “dove li prendo li prendo…”?

          • Non vorrei continuare all’infinito
            Di chi sono le responsabilità si vedrà.
            I clienti di norma vanno in agenzia perché
            presumono di non correre particolari rischi,
            convinti che le agenzie si guardino dal vendere
            “bidonate” ma come succede in altri ambiti
            (banche, agenzie inmobiliari ecc) non e’ così.
            Quello che mi ha impressionato e’ il suo messaggio
            “scaricate i clienti in difficoltà tanto da voi non
            torneranno”
            Spero che non tutte le agenzie seguano il suo
            “consiglio” e continuino a prestare ai malcapitati
            la dovuta assistenza.
            Stia bene sig moderatore.

          • AUTOTUTELA A G. SANTI
            =====================

            Lei, come ho già scritto, ha piacere di leggere a modo esclusivamente suo ciò che è stato scritto. Agli agenti di viaggio abbiamo suggerito di NON RIPROTEGGERE E NON RIMBORSARE, non di non assistere. Sono cose ben diverse.
            ======
            Assistere è un obbligo morale e professionale e fa parte del lavoro quotidiano svolto da ogni agenzia di viaggio. Alle agenzie di viaggio ci affianchiamo anche noi fornendo il giusto supporto – com’è avvenuto in questi ultimi tre giorni -, contattando le delegazioni consolari di tutti i paesi coinvolti per far si che ai malcapitati clienti non venga chiesto un nuovo pagamento, vengano consegnati documenti e bagagli (facilmente sequestrabili da molti albergatori che aspettano magari un sacco di soldi dall’operatore…), venga assicurata assistenza da altre compagnie aeree.
            ======
            Assicuriamo agli agenti e ai loro clienti l’eventuale assistenza legale per richiedere rimborsi e indennizzi e forniamo gli strumenti più utili per interfacciarsi con l’operatore debitore. TUTTO QUESTO E’ ASSISTENZA.
            ======
            RIMBORSI E INDENNIZZI sono altra cosa, e non spetta certo all’agenzia di viaggio effettuarli. Questo è e questo è quanto abbiamo scritto. Punto.

        • Gentile Sig. G.Santi
          l’agenzia che opea da intermeiario non ha alcuna responsabilità per qu<nto riguarda il prodotto e la solvibilità del TO. come succede per le concessioanrio d'auto e per chiunque faccia l'intermediario. Certamente l'agenzia le può dare delle informazioni e dei suggerimenti che non trova ne mnel web ne acquistando direttamente. L'agenzia la può supportare in caso di azionelegale ecc.
          Ma il problema è un altro. Perche ha scelto quest TO perche costa meno e allora non ci sono santi in paradiso che la fanno viaggiare gratsi. quando la discriminante di chi si rivolege alle agenzie è solo ed esclusivamente il prezo caro sig.re la tramvata ve la dovete tenere stretta. Per noi diventa difficile vendere quando il cliente entra in agenzia pensa di sapere tutto e in questo il web aiuta ma purtroppo sa solo quello che il web gli vuole far sapere e non chiede consiglio non si affida ad un'agenzia come si affida al suo medico e allora non può pretendere nulla.
          Nessuna agenzia che desidera lavorare bene ad un certo punto si può permettere di contraddire il cliente che prende e se ne va.
          Mi dispiace molto per le sue vacanze e spero di non essere stato troppo duro non avendo assistito alla trattiva ma si ricordi per il futura. ogni viaggio ha un costo reale dal quali non si sfugge nessuno ha la bacchetta magica e le proprie ferie devono diventare un bene prezioso e non puo essere sprecato solo per il prezzo.
          saluti
          Fausto AGente di VIAGGIO

          • A AUTOTUTELA:
            MELTO MEGLIO, QUINDI DEDUCO CHE I VS. LEGALI SONO A DISPOSIZIONE ANCHE DEI CLIENTI, MEGLIO DEL MESSAGGIO INIIZALE.

            A FAUSTO:
            CI SIAMO PRESENTATI IN AGENZIA E CI E’ STATO PROPOSTO MY TRAVEL (NON L’AVEVAMO VISTO SUL WEB NE SAPEVAMO CHE ESISTESSE NE CE NE STAVAMO ANDANDO SENZA QUEL T.O.).
            VIGILARE SULL’AFFIDABILITA’ DEI TOUR OPERATOR NON CREDO SIA COMPITO DEL CLIENTE ,PROPRIO LE AGENZIE SE NE DOVREBBERO PREOCCUPARE E CHI LE ASSISTE.
            SEMMAI C’E’ DA CHIEDERSI COME SIA POSSIBILE CHE NESSUNO DEGLI ADDETTI AI LAVORI SAPESSE…( O ALMENO COSI’ SEMBRA).

            A MIO AVVISO FATTO QUESTO, IN CASO DI “INCIDENTE”, PROPRIO LE AGENZIE DOVREBBERO PREOCCUPARSI DI FAR RISARCIRE IL DANNO AL CLIENTE, COME? PREOCCUPANDOSI DI AGIRE DIRETTAMENTE PRESSO IL T.O. (NEL CASO DELLE AUTO IL CONCESSIOARIO MI DEVE RISOVERE IL PROBLEMA,… NON VADO IO DA MARCHIONNE), E NEL CASO IL T.O. SIA SCOMPARSO ATTIVANDO PROPRIE POLIZZE ASSICURATIVE.

            QUANTO SOPRA SECONDO UNA REGOLA DI BUON SENSO,
            DA QUELLO CHE SEMBRA TRASPARIRE INVECE E’ CHE CI SI PREOCCUPI DI RIVERSARE LE RESPONSABILITA’ SUI T.0. LAVANDOSENE LE MANI. IMMAGINIO CHE ANCHE I CONTRATTI SIANO STATI STUDIATI IN TAL SENSO.

            SUL CONCETTO CHE BASTI SPENDERE MOLTO PER ESSERE SICURI..
            POTREI ELENCARLE UNA LISTA INFINITA DI “TRANVATE” PROPINATE DA NOMI ALTISONANTI A PREZZI ELEVATISSIMI (IN TUTTI I SETTORI)…
            NELLO SPECIFICO IMMAGINO CHE LEI NON ABBIA MAI VENDUTO MY TRAVEL, E CHE VENDA SOLO COSTOSE “PRIME SCELTE” MA CREDO CHE ANCHE RICORDI FREGATURE COLOSSALI ANCHE DI T.O. DI GRAN NOME … E PREZZO.

            PER CONCLUDERE CARO FAUSTO, PARAFRASANDO QUANTO LEI DICEVA, IN QUESTO PERIODO ESTREMAMANTE DIFFICILE, UNA DELLE POCHE STRADE PER SOPRAVVIVERE STA PROPRIO NELLA QUALITA’ DEI SERVIZI, SIANO ESSI PROPOSTI DAI T.O. MA ANCHE DALLE AGENZIE DI VIAGGIO, SOPRATUTUTTO QUANDO SUSSISTONO GUAI E DIFFICOLTA’.

            UN SALUTO

        • AUTOTUTELA A G. SANTI
          =====================

          Si, AUTOTUTELA fornisce alle proprie agenzie di viaggio Associate uno strumento di tutela degli interessi del Consumatore consistente nella tutela legale totalmente gratuita per quest’ultimo, quando le situazioni ne rendano attuabile la procedura. E tale assistenza è valida sia per gli aspetti stragiudiziali sia per le vicende che, non trovando pacifica soluzione, sfociano nelle aule di Giustizia.
          ======
          Questo a riprova che l’agenzia di viaggio NON è “contro” il cliente ma è CON il cliente.
          ======
          In quanto alla vigilanza che gli agenti di viaggio dovrebbero esercitare nei confronti dei fornitori, mi permetto di contraddirla: per questo mestiere esistono appositi uffici Provinciali e Regionali ai quali sono affidati i compiti di vigilanza e controllo che non possono, ovviamente, ricadere sotto le responsabilità del venditore.
          ======
          Inoltre vorremmo tenesse conto che la situazione di MyWay era impossibile da verificare: la società era stata costituita nel dicembre 2011 e aveva iniziato ad operare nel 2012, quindi non esistevano bilanci in grado di consentire una valutazione finanziaria-patrimoniale. Aggiungiamo che di fronte al manifestarsi dei problemi, dalla stessa azienda è stata fatta filtrare la voce di “…soci decisi a rifondere ogni danno causato dalle azioni dell’amministratore delegato ora irreperibile…”, frase che potrebbe venir letta in un solo modo. E che non avrebbe consentito neppure al Mago di Arcella di prevedere una simile situazione.
          ======
          Signor G.SANTI, lei sarà giustamente adirato e alla ricerca di un colpevole, ma non spari nel mucchio: prenda la mira e spari con la massima attenzione perché anche i cacciati si difendono: noi difendiamo le agenzie di viaggio, e lo facciamo con la massima forza. Ovviamente ci rendiamo conto che senza clienti le agenzie non avrebbero ragione di esistere, e per questo le aiutiamo a sostenere i propri clienti nella ricerca del giusto.
          ======
          Valuti lei qual’è il “giusto” della situazione e chieda al suo agente di aiutarla: non se ne pentirà.

          • Buongiorno Autotutela,

            al rientro (dopo esserci dovuti pagare di nuovo il transfer e anche biglietto aeeo), abbiamo sentito l’Agenzia che alla precisa domanda se in propiro o come associazione potesse disporre di un legale per procedere nei confronti del T.O. ci ha risposto che il legale di cui dispone è il suo, ma se il caso si peoccuperà di tutelare la sua agenzia contro eventuali azioni dei Clienti.
            Sempre l’agenzia ci ha proposto invece di aiutarci nella stesura della richiesta danni nei confronti del T.O.però non sapeva come si potesse quantificare il danno. A questo punto mi sembra evidente che, al di là delle assicurazioni che lei indica sopra, ci toccherà di sentire diretfamente un ns. legale. Dimenticavo solo nella mostra zona i clienti
            raggirati da MY Travel con cui siamo in cotatto sono circa 20, immagino che il giro sia ben più ampio.
            Oer quanto riguarda la “non prevedibilità dell’evento”, mi permetto di segnalarle:
            http://maldegitto.forumfree.it/?t=60790442, che fin dallo scorso mese di maggio segnalava qulche probelma di My Travel,
            peggio ancora quanto Gianluca, Mara e Chicca segnalavano sul vs. forum in data 23.11.2011 :
            http://www.a-autotutela.it/sito/2011/10/infonews/poco-per-volta/ Possible che gli addetti ai lavori non sapessero nulla?
            Allora come ora, la Sign.ra Mantelli
            rispondeva al telefono (almeno fino a qualche giorno fa lo faceva ancora) quale responsabile di My Travel….prima minacciando querele ai T.O. competitor diffamatori, che nei vari siti di destinazione segnalavano ai malcapitati turisti l’imminente fallimento di My Travel e prestando loro un minimo di assitenza, successivamente, di fronte alla malparata, scaricando su altri le responsabilità.

            Capisco che lei abbia una categoria da difendere e quindi
            segua tutte le procedure possibili per evidenziare che le responsabilità sono di altri, ma come ho ripetutamente detto quasi sempre il Cliente si rivolge alle agenzie proprio perchè vuole evitare sorprese…al di là di leggi e regolamenti.
            Come ho ripetutamente detto in qualità di utente/cliente , in questi casi mi aspetterei che l’agenzia si proccupasse di rivalersi sul T.O. e di far risarcire i clienti, visto che fisicamente è lei che ha venduto il prodotto al cliente ed ha incassato i soldi (poi girati al T.O.).

            Se invece è la sua associazione che potrebbe farlo la prego di darmene i riferimenti.
            Sempre cordialmente

          • AUTOTUTELA A G. SANTI
            =====================

            Ad AUTOTUTELA aderiscono circa 2.600 agenzie di viaggio italiane alle quali viene assicurata la tutela legale (a pagamento) per le loro imprese e (gratuitamente) per i loro clienti danneggiati da compostamenti illeciti dei diversi fornitori: Siamo ovviamente dispiaciuti che la sua Agenzia di Viaggio non sia nostra Associata ma non possiamo certo aspettarci di raccogliere il consenso dell’intera distribuzione (oltre 10.000 agenzie).
            ======
            In quanto al fatto che gli addetti ai lavori “non sapessero”, insistiamo su questo punto: lei, alla pari degli altri danneggiati, ha acquistato il viaggio dalla società “MY TRAVEL S.R.L.”, partita IVA 07626120963, con la quale la signora Mantelli non ha nulla a che vedere.
            ======
            La società “MY TRAVEL S.R.L.” è stata costituita nel dicembre 2011 ed ha iniziato ad operare nel gennaio 2012, ben lontana – quindi – dagli episodi e dai fatti dei quali si parla nei blog e nei commenti da lei indicati.
            ======
            Come lei giustamente scrive, la nostra mission consiste nella tutela delle imprese distributive turistiche a noi associate: estendiamo la tutela agli interessi dei loro clienti quale ovvia estensione del nostro compito, ma vogliamo ricordarle che per quanto riguarda la Tutela del Consumatore esistono precise Leggi che gli consentono, quando danneggiato, di agire nei confronti del responsabile.
            ======
            Siamo certi che lei avrebbe preferito che l’onere del rimborso competesse all’agente di viaggio e non alla sua diretta controparte contrattuale, ovvero il tour operator, come siamo certi – e lei ne capirà bene il motivo – che da parte nostra si sia ben lieti che le Normative di Legge vigenti identifichino con chiarezza a chi, appunto, è attribuito l’onere di rifondere il danneggiato.

      • Dimenticavo….riprendendo la sua frase:
        Visto che il pacchetto completo per sei persone
        e’ stato regolarmente comprato in agenzia,
        dalla sua frase, per congruenza, dovrei dedurre:
        Evitare anche le agenzie … come lei, in
        Qualità di esperto, consiglia di
        fare delle low cost?

        • AUTOTUTELA A G. SANTI
          =====================

          Scusi, signor SANTI, ma a quale “nostra frase” si riferisce? Noi suggeriamo alle agenzie di viaggio di non “costruire” pacchetti turistici utilizzando le low-cost per via delle loro caratteristiche che consideriamo “rischiose”, ma questo ragionamento – che ha un concreto valore per gli addetti ai lavori – ovviamente a lei dice poco, il che mi suggerisce di spiegarmi meglio per evitare equivoci:
          – un “pacchetto turistico” è la combinazione di 2 o più servizi principali (vedi trasporto, alloggiamento, ecc. ecc.). Il viaggio di MyTravel da lei acquistato era appunto un “pacchetto turistico” che comprendeva volo charter, hotel, trasferimenti, ecc. ecc..
          – vi sono parecchie agenzie che, per accontentare il desiderio di risparmio del cliente, elaborano “pacchetti turistici” (soprattutto capitali europee) utilizzando voli low-cost, che hanno il pregio di costare meno dei tradizionali vettori di linea;
          – a questo vantaggio oppongono lo svantaggio di avvalersi di una “libertà d’azione” non consentita alle sorelle di linea: il fatto di poter cancellare un volo senza che lo stesso possa essere riprotetto da altri vettori rappresentano un fortissimo rischio per l’agenzia che vedrebbe – di fatto – cancellato l’intero pacchetto. Questo comporterebbe l’obbligo per l’agenzia di rimborsare totalmente il cliente se nza però ottenere alcun rimborso dal vettore tranne che per il volo (magari l’andata…) annullato.
          ======
          Ecco perchè reputiamo “a rischio” i vettori low-cost. Quello di MyTravel è tutt’altro discorso: in quel caso l’agenzia non ha “costruito” nulla, e quindi non ha assunto la responsabilità spettante all’organizzatore (il tour operator, la MyTravel).
          ======
          Spero di essere stato chiaro, anche se capisco che un viaggiatore danneggiato abbia voglia di prendersela con chiunque, anche con chi non c’entra nulla nei suoi guai.

          • Ve bene , e’ chiaro che dal suo
            punto di vista l’agenzia ha la sola incombenza di vendere .
            Se le cose vanno male Le responsabilità sono di altri.
            I clienti sfortunati ? meglio mollarli…
            tanto non torneranno!!! Non mi sembra
            una teoria minimamente condivisibile.
            Stia bene sig. Moderatore

          • per autotutela e g.santi
            è evidente che il sig. g.santi fa parte della schiara degli italiani tutologhi e sparla senza conoscere le leggi e le rispettive responsabilità di un settore complesso come il nostro. se questi sono i clienti che cerchiamo di difendere meglio cambiare mestiere.
            con simpatia
            Fausto

          • Egr. Autotutela ,
            Con riferimento alla sua inserzione del 17.08
            mi spiace doverla contraddire ancora, la sig.ra
            Mantelli rispondeva al telefono di My Travel
            al sottoscritto
            fino al 10. Agosto scorso e forse risponderà
            ancora, mi sembra evidente che sta operando
            per My travel (last edition).
            Non noto sue repliche in merito ai siti web che le ho citato
            In precedenza che segnalavano i “problemi”
            di My travel…
            Per il resto mi sembra ormai chiaro, e’ suo compito
            tutelare i suoi iscritti, può essere che leggi
            e regolamenti confermino le sue tesi,
            probabilmente abbiamo anche centrato
            l’agenzia che non ha particolari tutele legali
            per i clienti sfortunati…. Morale: occorre saper scegliere
            il T.O. , occorre saper scegliere l’agenzia,
            meglio quella che propone solo prezzi alti…
            davvero difficile scegliere anche la vacanza…
            Per fortuna quasi sempre non e’ così, diciamo
            che e’ un caso sfortunato che mi ha fatto scoprire
            un mondo che, come tutto in Italia , funziona
            In modo approssimativo e che non
            tutela il consumatore anche quando fa del suo meglio
            per evitare i guai …. ricorda? ..Turista
            fai da te? …. anche quando non fa da se’…
            Stia bene
            Cordialmente

        • AUTOTUTELA A G. SANTI
          =====================

          Quello che noi le abbiamo risposto, in merito ai blog segnalati, è quanto segue:
          ======
          In quanto al fatto che gli addetti ai lavori “non sapessero”, insistiamo su questo punto: lei, alla pari degli altri danneggiati, ha acquistato il viaggio dalla società “MY TRAVEL S.R.L.”, partita IVA 07626120963, con la quale la signora Mantelli non ha nulla a che vedere.
          ======
          La società “MY TRAVEL S.R.L.” è stata costituita nel dicembre 2011 ed ha iniziato ad operare nel gennaio 2012, ben lontana – quindi – dagli episodi e dai fatti dei quali si parla nei blog e nei commenti da lei indicati.
          ======
          I commenti dei blog ai quali conducono i link da lei segnalati parlano di episodi antecedenti la data di costituzione della società MY TRAVEL, e quindi non possono essere presi in considerazione. Per quanto alla persona che lei indica (la signora MANTELLI) la stessa non risulta presente nei documenti della società stessa, per cui – per quanto al suo rispondere al telefono – non ci pronunciamo, potendo prendere in considerazione solo ed esclusivamente i soggetti evidenziati dagli atti ufficiali societari.
          ======
          Infine ribadiamo che effettivamente il nostro compito è tutelare le agenzie di viaggio. Se queste fossero venute meno ai loro doveri saremmo noi i primi a condannarle, come già avvenuto in altre situazioni; in questa circostanza, però, è assolutamente fuori luogo ipotizzare una loro qualsiasi responsabilità.

          • Caro Aututela,

            ancora due precisazioni, forse le sono sfuggite:
            uno dei siti che le ho proposto riguarda concetti espressi
            lo scorso mese di maggio, quindi nel pieno dell’attività di My Travel s.r.l. PI 07626120963 ecc…

            Per quanto rigarda La sig.ra Mantelli, magari provi a chiamare My Travel (se si riesce ancora) … probabilmente le passaranno la sua esatta, identica omonima…In ogni caso chi risponde al telefono di My Travel si deve presumere che sia persona preposta ed autorizzata a farlo …se poi , guarda caso si chiama ( o dice di chiamarsi) Mantelli…

            Lei m’insegna che le società sono composte da all’amministratore, i soci, che hanno alledipendenze funzionari, quadri direttivi, impiegati ecc.ecc. naturalmente a parte i primi gli altri, gli operativi, non citati negli atti ufficiali e sono proprio questi che di norma non rispondono ai clienti inferociti.

            Lei fa del suo meglio per difendere i suoi assititi e di questo le do’ atto, è la sua mission , il resto dei concetti espressi ? credo che tutti coloro (non di parte) che abbiano potuto o voluto seguire questo dibattito si siano fatti una chiara opinione!
            La saluto

          • AUTOTUTELA A G. SANTI
            =====================

            Non ci è sfuggito nulla 🙂
            I concetti espressi nei commenti da lei indicati NON RIGUARDANO MyTravel, a meno che – pur essendo una nuova società – non la si voglia giuridicamente “accorpare” a quelle indicate dai commenti: e questo non è possibile.
            ======
            Della signora MANTELLI non ci interessa nulla: potrà anche rispondere al telefono, fare il caffè per i dirigenti, dattilografare o qualsiasi altra cosa, ma questo – ufficialmente – non le comporta alcuna responsabilità in termini giuridici, per questo essendovi gli AMMINISTRATORI.
            ======
            La nostra Associazione sta lavorando insieme alle agenzie di viaggio e ai loro clienti per far emergere ogni forma di intenzionalità in questa spiacevolissima situazione: gli stessi clienti sono, in queste circostanze, i nostri migliori alleati: ci producono documenti, fotografie scattate col cellulare, dichiarazioni. Ci aiutano nel presentare le denuncie alle forze dell’ordine e nel definire i contorni delle azioni che andremo a portare nelle sedi più opportune.
            ======
            A noi basta questo.

    • esatto!

      e chi sono gli artefici?

      provi a domandarselo!

      non certo le agenzie di viaggio

      (io cmq credo che ben poche agenzie siano di mezzo in questo caso)

    • Egregio G. Santi, se non conosce il significato della parola intermediario, si documenti, ammesso che noi abbiamo venduto uno o più posti con wind jet, lo abbiamo fatto da intermediari, acquistando per nome e conto del cliente, pagando immediatamente il servizio alla compagnia.
      Le provvigioni caro signore, un favoloso 1%, (non è un errore di battitura), ma non sull’intero importo, sarebbe troppo bello, solo sulla quota volo, e oltre alla beffa, della ricca provvigione, anche il danno, non ci verranno pagati, perché le provvigioni caro signore, le pagavano con 3,4,5 e più mesi di ritardo, quindi saranno volatili, come i vostri voli.
      Come avrà capito, è solo la mia educazione, che mi permette di risponderle a modo, come può pretendere da una agenzia di viaggio, con il mal funzionamento delle economie, la restituzione di una somma che non è di sua pertinenza?
      Grazie per la sua risposta.
      Gino by Rodisphera

      • Carissimo Gino,
        ho già risposto al moderatore,
        La prego di leggere sopra.
        Nel si tratta di My Travel
        e di pacchetto comperato in agenzia
        X sei persone…. Ripeto a parte la fregatura
        rifilata da chicchessia ai malcapitati clienti
        e’ il messaggio che viene trasmesso che impressiona
        Cioè
        Arrangiatevi!!!
        Credo fareste meglio a gestire diversamente
        tali “messaggi” per voi sarà normale … per il cliente molti meno!!!

        • a me non sembra che sia stato detto arrangiatevi cmq

          e’ stato detto
          assistete il cliente
          SENZA rimborsare di tasca vostra
          ripeto DI TASCA VOSTRA

          che e’ bene diverso

          la prego di credermi SIgg Santi che se il suo agente avesse ancora in mano i suoi soldi, OGGI sarebbe una persona felice e molto + serena.
          A nessuno piace aver lavorato
          aver perso il proprio guadagno
          gestire la rabbia dei clienti e perderli
          tutto in un giorno solo e senza ALCUNA RESPONSABILITA’

          • MI SCUSI SOFIA DA DOVE LO DUDUCE?

            Infine gli agenti di viaggio, alle prese – come al solito – con clienti inferociti che nulla vorranno sapere di tribunali o di fondi di garanzia, ma pretenderanno di essere rimborsati immediatamente dai loro agenti. Il nostro suggerimento è semplice: NON RIMBORSATE, NE’ RIPROTEGGETE i clienti. Non è compito vostro e vi complicherebbe solo la vita, oltre a garantirvi di non essere mai rimborsati e di perdere comunque – anche se incolpevoli – il cliente

            COMUNQUE AUTOTUTELA L’HA PRECISATO SUCCESSIVAMENTE
            UN SALUTO

  7. Non vendevo più WIND jet in agenzia perché sapevamo che sarebbe fallita da un momento a un altro dato che i dipendenti ancora a maggio non avevano percepito stipendi di dicembre…. Tutti sapevano e tutti vendevano …

  8. Da oltre un anno non vendevo Wind Jet e nemmeno le altre low cost. Adesso i clienti che se ne erano andati a prenotare in altre “agenzie?” se ne renderanno conto.
    L’avv.Il Grande in uno dei tanti Post scriveva che l’Agenzia che ha propinato al cliente il low cost senza una liberatoria, è responsabile e deve quindi rimborsare i clienti in toto.
    Come la mettiamo?

    • AUTOTUTELA A GG
      ===============

      L’avvocato Camillo Il Grande, in quel post, scriveva una enorme castroneria. Passi quando il biglietto fosse stato venduto negli ultimi dieci-quindici giorni: nessuno potrebbe mai dire “…Non sapevo!”, ma per biglietti venduti mesi fa l’argomento è insostenibile, a meno che l’avvocato Camillo Il Grande non possieda una sfera di cristallo o non sia (più facile…) uno dei legali di WindJet.

  9. Dimenticavo. E’ incredibile che enti come l’ENAC e le varie associazioni dei consumatori illudano gli incauti acquirenti proponendo loro di chiedere il rimborso alla Wind Jet.
    Ma dove li prende i soldi la Wind Jet? Gli aerei non sono loro ma in leasing da una società irlandese (quindi non si possono vendere); i dipendenti da pagare, gli enti aeroportuali da pagare; gli istituti previdenziali magari idem.
    Non è che possono metter sù una tipografia e stampare banconote da 500 euro. Ma forse in Italia è possibile anche questo!
    Ed agli incauti clienti della Wind Jet direi “chi è causa del suo mal pianga se stesso!”.

    • MA NON SOLO IL RIMBORSO!!!!

      IERI hanno parlato anche di danni!???

      ma ci rendiamo conto?!

      ma perche’ nessuno mai di noi va a parlare in tv???
      questi rimasti sono a terra sono tutti passeggeri che hanno fatto da soli

  10. Autotutela ci aveva messo sull’attenti da tempo……
    Chi ha fatto “lo struzzo” avrà sicuramente mal di testa, io me ne lavo le mani….anche se ovvimante mi girano le scatole ei confronti di ENTI che non vigiliano, ma sappiamo che questa è l’ITALIA !!! un grande circo, con tutti che se ne fregano di tutto….e penso proprio che altri fallime3nti siano in vista, giusto Autotutela? ci fai una top 10 di vettori/to che sono li li …..sarebe utile come sempre !!!

  11. avevo smesso di vendere windjet da 6 mesi ma guarda un po’ i pacchetti alpitour avevano ancora questa simpatica compagnia….. ALpi si è rifiuatata di cambiare il volo e ieri i miei clienti hanno stato la giornata in hotel salvo poi partire con un neos alle 23:00 ieri sera……

    va bene il t.o. ha “riprotetto” ma gli enormi disagi ???? ma la mancanza di cautela nel continuare a piazzare windjet nei pacchetti ???? ma l’ostinazione di aspettare fino all’ultimo secondo la messa a terra degli apparecchi per procedre a un piano di emrgenza????

    ovviamente clienti che mai piu’ prenoteranno in nessuna agenzia d’italia…. e il mercato si restringe…. guarda un po’… e poi piangono….. guarda un po’

  12. buon giorno colleghi , sapete che ogni tanto dopo aver letto , mi parte l’embolo e scrivo!! scrivo e scrivo e scrivo…….. del fatto che sono figlia di 2 agenti di viaggio , che faccio ed ho sempre fatto questo mestiere … e bla , bla , bla, bla …. quante volte me lo avete sentito dire.
    poi scrivo che: non ci sono rimasta dentro con myair, con volare web, con mytravel … con altri mille che sono passati. e che tutti conosciamo.
    mi ritrovo qui davanti al computer da mezzora , ed ad un certo punto mentre scrivevo mi sono resa conto che ho scritto le stesse cose che avevo scritto per le sopracitate compagnie e operatori.
    ed invece che scrivervi quanto lodo gli agenti di viaggio che come me non vendevano da piu’ di 6 mesi questi operatori e compagnie …. ed invece di mettermi le mani nei capelli leggendo che ci sono persone che adirittura in internet hanno prenotato soggiorno e volo a parte, e mettermi le mani nei capelli a pensare che ci sono agenti di viaggio che hanno prenotato soggiorno piu’ volo a parte con wind jet …..
    bè io vi dico che sembro una stupida … sono qui che rido!!! si rido , perchè penso che mio nonno aveva ragione, “LA STORIA TI INSEGNA” mi diceva sempre !!!
    bè potranno esserci mille autotutela ( ma perfortuna una l’abbiamo) , mille associazioni che ti mettono in guardia . mille colleghi che ti dicono di stare attenti…………. ma sempre e comunque ci troveremo qui a ” ridere ” di chi non ha avuto nessun senso di responsabilita’ ed ha venduto a dei clienti wind jet.
    per chi ha prenotato in internet non mi esprimo , è stata una libera scelta delle persone. pero’ vi chiedo di astenervi nel descrivere come e quanto e perchè avete comprato in internet facendovi dei pacchetti per quell’unica settimana di ferie che avevate.
    perchè … anche se mi sforzo , non riesco proprio a scrivere che mi disiace . non riesco nemmeno a darvi una parola di conforto. nulla!!!mi dispiace, saro’ cattiva … ma ……….. aimè mi scappa da ridere anche per voi.
    un caro saluto , e scusate la mia ” cattiveria” ma … preferisco continuare a pensare alle parole di mio nonno .. ” la storia ti insegna “.

    • che ostilità con le persone che hai!che odio!
      “addirittura chi compra il volo e l’hotel su internet separati” ohhhh che cattivi.
      Non è bello ridere dei problemi altrui.Non sei d’accordo?

      • AUTOTUTELA A WHY
        ================

        Non è certo “odio” quello che traspare dallo scritto di PAOLA ma, caso mai, stupore nello scoprire che ci sono agenti di viaggio che scelgono la difficile strada dell’operating avvalendosi di partner le cui caratteristiche rappresentano – nel migliore dei casi – un azzardo.
        ======
        Lo stesso vale per quei consumatori che hanno acquistato dal web scegliendo la strada più “economica” a quella più “sicura”: effettivamente la storia insegna, e nella storia recente dell’aviazione low-cost italiana abbiamo GANDALF, VOLARE WEB, MYAIR.COM, ecc. ecc.. Perché non riflettere?

        • Sono d’accordo sul fatto che adv non dovrebbero azzardarsi a vendere tale spazzatura in quanto essendo del ambiente dovrebbero avere la capacità di discernere.
          Per quanto riguarda il fatto che PAOLA sia felice e si faccia quattro risate non sono affatto d’accordo.In fondo viene screditata anche la categoria degli adv, non ci si può fidare nemmeno di questi.
          tutto qui

          • AUTOTUTELA A WHY
            ================

            Non abbiamo mai scritto che le agenzie “non dovrebbero vendere…”: abbiamo scritto che riteniamo azzardato fare “operating” (costruire pacchetti turistici) avvalendosi di partner a rischio, perché tali riteniamo essere TUTTE le compagnie low-costo per le loro caratteristiche basiche.
            ======
            In quanto al vendere biglietti aerei di un vettore o dell’altro, non è l’agente di viaggio che può decidere quali di questi sono “spazzatura”: tale compito spetta all’ENAC – Ente Nazionale per l’Aviazione Civile – e al Garante del Mercato, entrambi designati dal Governo a valutare i players destinati a soddisfare le aspettative dei consumatori. L’agente di viaggio è semplicemente chiamato a vendere.
            ======
            Ai consumatori vorremmo quindi rivolgere un invito: EVITATE DI ACQUISTARE PRODOTTI A BASSO COSTO. E’ impensabile credere si possano spendere 10 euro per un aperitivo con quattro patatine e 30 euro per volare da Torino a Catania…

          • gentilissimo WHY , io non rido delle disgrazie altrui, mi creda. perchè magari ci sono italiani che in questo anno così terribile avevano 1 sola settimana di ferie e hanno prenotato un volo low cost + un soggiorno , ed ora si trovano con le ferie rovinate.
            io rido solo , e mi creda , perchè trovo che chi l’abbia fatto non si sia fatto una domanda.
            la domanda è : perchè non trovo questa soluzione così economica ed incredibile in una agenzia di viaggi? la risposta doveva essere : aspetta ora provo a guardare bene e ad informarmi puo’ darsi che ci possano essere dei problemi o qualcosa di poco sicuro.
            se poi è stato il suo agente di viaggio a venderglielo … qui io alzo le mani e mi arrendo!! oppure se lei è un agente di viaggio ed ha venduto un pacchetto separato soggiorno + volo , allora le chiedo di rispondere lei alla mia domanda.
            perchè lo ha fatto?
            vorrei comunque sapere se lei è un cliente internet , oppure un agente di viaggio.
            cordiali saluti.
            paola

          • Per Autotutela
            E scusate, ma dov’è stata Autotutela in tutti questi mesi per denunciare il rischio di vendere My Travel? Quanti moniti, quanti dubbi sollevati… Facile fare le Cassandre a posteriori, a disastro già avvenuto, dicendo “per forza, non poteva che finire così”.

          • AUTOTUTELA A BOB
            ================

            In questi ultimi mesi AUTOTUTELA è stata al suo posto e non ha diramato alcuno “sconsiglio” a vendere MyTravel in quanto non c’era alcun segnale che facesse prevedere tale situazione. Tranne, forse, i prezzi molto bassi…
            ======
            Inoltre non abbiamo mai scritto che “non poteva finire che così…” ma abbiamo fornito i necessari suggerimenti agli Agenti che ci hanno contattato e ai loro stessi clienti.
            ======
            Rilegga quanto da noi scritto e si renderà conto che non abbiamo mai voluto fare “dietrologia”, a nessun costo.

    • Ok Paola,
      ti avevo frainteso.
      Per Autotutela:
      “Ai consumatori vorremmo quindi rivolgere un invito: EVITATE DI ACQUISTARE PRODOTTI A BASSO COSTO. E’ impensabile credere si possano spendere 10 euro per un aperitivo con quattro patatine e 30 euro per volare da Torino a Catania…”

      Eh ho capito! ma secondo me se c’è l’ente predisposto ai controlli io dovrei sentirmi tranquillo nell’acquistare biglietti aerei di una certa compagnia. Il cittadino dovrebbe dare per scontato che, se esiste una compagnia aerea oppure un TO in circolazione, con regolare licenza venduti anche in agenzia e non solo sul web l’acquisto sia sicuro, non crede?
      Il fatto che costi poco lo possiamo anche imputare a strategie di marketing o ad altro non certo che è fallita e nessuno lo dice.

      • AUTOTUTELA A WHY
        ================

        PERFETTO! Concordiamo con lei al 100%: se c’è un Ente quale l’ENAC – e aggiungeremmo anche il Garante del Mercato – che consente al vettore di continuare a vendere i propri biglietti, per quale motivo l’agenzia di viaggio – alla pari del consumatore – dovrebbe dubitare della validità di tale decisione?
        ======
        Era quello che desideravamo puntualizzare. Grazie.

        • Cara Paola, come mai denigra le agenzie online?
          Forse brucia il fatto che il povero cittadino ha la possibilità di
          non pagare più i costi di agenzia?
          Oppure sta solo proponendo una economia che non si basi sul
          libero mercato o concorrenza? Perché magari non imponiamo prezzi minimi
          … Coraggio
          Non so se per caso s’è accorta che il male dell’Italia sono le lobby
          … Perché non crearne una in più ?
          Paola, scusi se mi permetto , ma qui e’ lei che fa ridere

          • AUTOTUTELA A ICEYOU
            ===================

            No, per pietà no. Non cominciamo a sparare le solite castronerie del tipo… “le OLTA costano meno perché non si fanno pagare i costid’agenzia…”: queste sono sciocchezze belle e buone, e se lei lavora presso una on-line T.A. lo sa bene quanto noi.
            ======
            Inoltre, e anche questo lei lo sa bene, c’è OLTA e OLTA: ben vengano canali distributivi alternativi purché operino in linea con le norme italiane, paghino le tasse nel nostro Paese, rispettino il consumatore com’è d’obbligo. Con queste premesse, la vendita on-line è la benvenuta, anche perché, con queste premesse, non sarà mai una “concorrente sleale” ma semplicemente un’altro modo di fare acquisti.
            ======
            Il vero problema è che quando le OLTA dovessero rispettare le regole i loro margini sarebbero più o meno i medesimi dell’agenzia tradizionale: non si parla, infatti, di “agenzie di viaggio” e di “fabbricanti di miracoli” ma semplicemente di due tipologie diverse di approccio al cliente.
            ======
            L’affitto dei locali, su strada o al terzo piano, li pagano entrambi; luce, acqua, riscaldamento ecc. ecc. pure; anche il personale “dovrebbe” essere retribuito nello stesso modo e così pure il D.T. e tutte le spese amministrative e bancarie. Quindi tra un’ADV tradizionale ed una OLTA le differenze sono pressoché inesistenti…

    • Beh , io ho prenotato in agenzia eppure mi sono trovato a dover ripagarmi il volo di ritorno , …. cosa diceva tuo nonno a riguardo ?
      E deo gratias che ho trovato posto !

      • Gentilissimo Gabriele , mi creda se le dico che mi spiace che lei e gli altri 300 mila passeggeri che hanno comprato un biglietto wind jet si siano trovati in questa situazione.
        perchè in un estate così difficile per il mondo del turismo bisognava evitare di creare una situazione talmente “catastrofica”.
        il suo commento lo trovo poco carino , ma se almeno questo puo’ alleviare la sua rabbia per le vacanze rovinate in parte ….. allora lo lasci pure.
        è chiaro pero’, poter capire quando la sua agenzia le ha venduto il biglietto. e come avra’ avuto modo di leggere in questo forum , la agenzie di viaggio che hanno scritto sono tutte concorde sul fatto che da almeno 6 mesi si evitava di consigliare alla propria clientela tale compagnia aere.
        comunque questo mio commento non le servira’ ad avere il rimborso , ma almeno il SUO commento spero l’abbia fatta sentire un po meno arrabbiato su quello che le ha fatto la wind jet.
        cordiali saluti

        • Questa è l’Italietta. Una truffa dietro l’altra.L’unica cosa che posso dire che ogni acquisto è sempre bene farlo con la carta o paypal almeno in teoria il rimborso lo dovresti ottenere.
          Per quanto riguarda le agenzie ce ne sono troppe improvvisate che influiscono poi negativamente su quelle invece professionali e serie. Per esempio non si può vendere yousharm in agenzia è contro ogni etica.

          • Siccome Paola ride…
            e meno male che ride… Perché il riso abbonda sulla bocca… (diceva mio nonno)
            Io vi inviterei a guardare i nomi del Managment di My Travel

            Altro che 6 mesi cara Paola… Doveva anche saperlo prima forse

          • buon giorno iceyou ,
            non ho capito il suo intervento? quello qui sotto.
            invece per l’intervento sulla vendita on line , non è corretto . siamo una piccola agenzia , e vendiamo anche on line. la cosa importante è vendere online operatori seri . e non farsi affascinare dai prezzi bassi. ed anche un po di fortuna. comunque vedo che il mio primo messaggio continua ad essere frainteso. ma non so se viene frainteso solo dai clienti oppure anche dagli agenti di viaggio. spero solo che gli agenti di viaggio abbiano capito cosa volevo dire.
            un saluto e buona giornata.
            paola

  13. Una vera pagliacciata italiana….come sempre del resto!
    Wind Jet con l’acqua alla gola da giorni, settimane anzi…MESI!!! Tutto in silenzio, tutto insabbiato….dirigenti pagati migliaia di euro al mese per fare cosa? Coprirsi gli occhi e fare finta di niente perchè probabilmente sanno che per loro è meglio cosi, avranno ulteriori vantaggi a frittata fatta. Nessun rispetto per gli utenti, viaggiatori, agenti di viaggio, e tutte le figure che ruotano attorno….sono tutti visti come polli da spennare!
    Un paese che non è più allo sbando (magari lo fosse, almeno si potrebbe cambiare direzione) ma è morto e sepolto; un paese che non è in grado di tutelare i propri interessi. In tutti gli stati “moderni” d’europa i governi tutelano le proprie aziende nazionali, controllano che tutto funzioni correttamente, che ci sia giusta concorrenza e collaborazione tra compagnie aeree nazionali, noi invece no! Aspettiamo che arrivi il caos, nessun intervento mirato, nessuna “prevenzione” perchè cosi non è possibile speculare dopo, perchè nessuno può guadagnarci. In altri stati il presidente di Enac sarebbe stato preso a calci proprio li se fosse successa una cosa simile, sarebbe stato silurato! Invece il nostro “responsabile” rimane li tranquillo al suo posto e se ne esce con affermazioni del tipo ” in questo momento di emergenza chiedo a tutte le autorità aeroportuali la massima collaborazione”! Non si è stati in grado di tutelare una compagnia aerea che se anche non è “di bandiera” è comunque italiana. Cosi altra fetta di mercato che si perde, perchè a questo punto non mi stupisco se tra 2 mesi il volo Bologna – Catania sarà fatto da Ryanair o Easyjet. Iscriviamoci in palestra perchè tra un pò dovremo essere competitivi per la nuova disciplina sportiva tutta italiana: i 100 metri ostacoli per salire su un volo Ryanair….che tristezza!

  14. Anche noi abbiamo avuto le vacanze rovinare e annullate a causa di my travel. Fortunatamente la nostra agenzia, ON LINE, ci tengo a ribadirlo perché alla fine si e’ rivelata molto piu’ seria e professionale di quelle classiche, il 10 ci ha subito contattati per avvisarci che i passeggeri di my travel di quel giorno erano rimasti a terra e che quindi ci rimborsavano di tasca loro!!! Sono perciò a dire ad autotutela che continuerò a prenotare con la mia genzia on line a differenza di quello che ha scritto il sig. Moderatore di autotutela, proprio perché ho visto come si sono adoperati per noi e non se ne sono lavati le mani (mi riferisco al rimborso) come consigliato da autotutela!!!

    • AUTOTUTELA A DETO
      =================

      Siamo lieti che la OLTA presso la quale ha prenotato le abbia rimborsato la cifra già pagata, esattamente come hanno fatto altre agenzie tradizionali CHE NON AVEVANO ANCORA SALDATO MY TRAVEL.
      ======
      Ben diverso sarebbe stato se l’agenzia – online o tradizionale – avesse già pagato il tour operator. E questo glielo diamo per certo, in quanto le fiabe sono fiabe ma questa è pura realtà.

    • ON LINE oppure no sta all’onestà e alla professionalità(anche io prenoto al 99% online)… e probabilimente non aveva ancora saldato come dice autotutela.Hanno fatto un bella figura a costo zero probabilmente.
      Comunque pagate sempre con la carta niente bonifico altrimenti non li vedi più. te lo dico per esperienza personale.

    • Non è questione di essere piu seri e professionali ON LINE, la questione è “l’agenzia ha pagato il tour operator o no”. se ha pagato il tour operator non puo rimborsare il cliente di tasca sua. se non l’ ha pagato, beh ha tutta la facolta di poter restituire i suoi soldi al cliente “fregato”.

      e se l’ agenzia ha RIMBORSATO IMMEDIATAMENTE il cliente che ha perso la vacanza prenotata di My Travel, magari è proprio colpa sua se l’operatore non ha potuto far partire le varie prenotazioni. Magari se l’ agenzia pagava per tempo, non eravamo tutti qui a cercare di accusarsi a vicenda e a risolvere le questioni dei clienti scontenti e impossibilitati a rientrare in Italia!

  15. Che dire.. anche a noi (due famiglie) è stata cancellata la vacanza regolarmente acquistata da un’agenzia di viaggio. Leggendo tutti i commenti mi rendo sempre più conto che il mondo È dei furbi. Posso capire le difficolta’ dell’agenzia davanti a situazioni come questa ma ci si aspetta di essere quantomeno seguiti e aiutati nella ricerca di una soluzione che possa almeno in parte diminuire il disagio e lo stress che la mancata vacanza comporta. Si ha il diritto di pretendere disponibilita’ e cortesia e leggere riposte sopra le righe da parte di alcuni è veramente triste. Andiamo avanti con avvocati … E chissa’ se prima o poi vedremo i nostri soldi!

  16. Ragazzi… i clienti a sharm hanno ripagato il viaggio per rientrare con Mytravel.. La compagnia aerea ha accettato SOLO CONTANTI !! SENZA RICEVUTA !! O COSI’ O NULLA !!!
    I clienti rimasti a terra perchè non avevano soldi SONO STATI CACCIATI FUORI DALL’AEROPORTO DALLA POLIZIA EGIZIANA IN MALO MODO !!
    La signora ambasciatrice HA RISPOSTO AL TELEFONO UNA VOLTA DICENDO DI ARRANGIARSI E POI HA SPENTO IL SUO CELLULARE..
    Ora chi chiede i danni al fondo di garanzia se non hanno nemmeno in mano uno straccio di ricevuta ?? Possono chiedere i danni da vacanza rovinata al fondo ?

    • AUTOTUTELA A ALESSANDRA
      =======================

      Inviti i viaggiatori a presentare IMMEDIATA DENUNCIA PENALE PER TRUFFA ai Carabinieri, a scrivere all’operatore MY TRAVEL richiedendo il rimborso di quanto speso per il viaggio di ritorno e il risarcimento del danno per l’accaduto, mettendo immediatamente in mora. Infine li inviti a presentare immediata richiesta di rimborso al Fondo Nazionale di Garanzia presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

    • noi facciamo parte di quelli in teoria ci devono rimborsare e pure i danni morali. l’unica cosa che del ns gruppo ci sn la ancora 5 persone.

  17. Definitiva risposta ad Autotutela
    Comunicazione del 21.08

    Chiudo questa lunga “chiacchierata ”
    rinnovandole i miei complimenti per come tutela i suoi
    assistiti.

    Come le ho ripetutamente scritto
    non entro nel merito della discussione “tecnica”
    con ogni probabilità ha ragione lei nel senso che
    le strane leggi che tentano di regolamentare questo
    ormai stranissimo paese consentono a operatori
    di vendere prodotti senza che essi si assumano
    alcuna responsabilità diretta o indiretta .
    Nella nostra storia e’ di ieri la notizia che
    l’agenzia ci darebbe una mano (ma non si e’
    capito come) nel chiedere il rimborso, schiererebbe
    un suo legale solo contro di noi, nel caso
    formulassimo qualsiasi rivendicazione nei suoi
    confronti… mah!
    Non ci resta che provare a
    rivolgerci alle associazioni dei
    consumatori, la prima che abbiamo sentito
    ci segnala che anche le agenzie hanno precise
    Responsabilità… Di nuovo mah!!!

    Le posso confermare che al di la’ delle sue risposte
    formali, dell’operato passato, presente e futuro
    della sig.ra M.e di My travel srl ecc.
    e’ certo gli addetti dei altri
    T.O. che ci hanno fornito assistenza al ns. arrivo
    ben conoscevano la situazione di My Travel,
    e questo… mi consenta e’ un dato di fatto,
    confermato poi abbondantemente …..

    Per concludere, come le dicevo
    viviamo in un paese davvero strano
    dove spesso le regole sono tuttaltro
    che chiare, e quasi mai i responsabili
    di misfatti subiscono le giuste pene,
    Quindi dopo My way dopo My Travel
    arriverà My ? Magari con gli stessi attori …
    e di nuovo la sig.ra M.

    Come le dicevo ognuno di noi
    e’ libero di farsi le proprie opinioni,
    anche su questa vicenda, specie se la si
    e’ vissuta direttamente!

    Chiudo salutandola cordilmente

    Che dire

  18. ….e dopo qualche giorno esce il solito comunicato di chi (quasi come si sentisse preso di mira dal sistema) dichiara che riprenderà le attività quanto prima…che è stato solo un default momentaneo, che ci sarà l’apporto di liquidità bla bla bla…
    Di chi è il comunicato ??? ma di MY TRAVEL ovviamente…
    Sono aperte le scommesse : chi vuole giocarsi il primo euro per vedere come andrà a finire ???

  19. MY TRAVEL COMUNICA CHE…………………………………………………………..possono rimborsare il 10% tra 45 gg poi il resto a piccole rate fino a LUGLIO 2013
    Per chi ci sarà ancora in quella data!

  20. CIAO A TUTTI IO LI STO INSEGUENDO DA TRE ANNI PER AVERE IL PAGAMENTO DI TRE FATTURE IN QUANTO NI COMMISSIONAVANO I TRASFERIMENTI TRA GLI AEROPORTI LOMBARDI COL MIO TAXI.
    NEGLI ANNI HANNO CAMBIATO CINQUE SEDI:
    PINZOLO TN – MADONNA DI CAMPIGLIO – MILANO MILANO E ANCORA MILANO …RISPOSTA?? SONO UN CLIENTE VORREI PRENOTARE UN VIAGGIO! SI MI DICA! SONO IO VOGLIO I MIEI SOLDI!!! AAAA E MA IO NON LAVORO PIU’ E SE MI RIVOLTI NON TROVI UN EURO.
    IL BRUTTO E’ CHE TEMPO DUE MESI QUESTI RIAPRIRANNO CON UN’ALTRA SRL E ANDRANNO AVANTI IN MALAFEDE…ATTENTI!!

LEAVE A REPLY

*