Vi ricordate delle tante volte in cui ho parlato di un “sistema turistico impazzito”? Bene, oggi credo – ma aspetto i vostri commenti per capire se mi sbaglio… - di poter parlare di “sistema turistico rincoglionito”, e mi scuserete il termine non elegante ma, a parer mio, appropriato.  Il soggetto principale di queste mie righe odierne è, nientepopodimenoche, la EDEN VIAGGI.

Conoscete tutti la EDEN Viaggi? Credo di si ma, per chi avesse qualche vuoto di memoria, eccomi a rinfrescarla:  tour operator di Pesaro, programmazione che spazia da una parte all’altra del mondo, pricing talmente aggressivo da far registrare casi di autolesionismo e rappresentante del modello di società ideale, con numero di padroni dispari inferiore a tre.

Ma la EDEN non è solo quella “dei viaggi”. E’ anche “hotel”, “incoming”, “incentive”, “village”, “gold”, “special”, “life.tv” e “life.it”.  Metteteci un EDEN davanti e avrete un mezzo quadro della situazione di questo “big” T.O.

Bene, è chiaro che per mettere insieme così tante cose ci si deve per forza fare “un mazzo così” ed è chiaro che l’arrivo di un concorrente capace di sfruttare la scia, per magari arrivare a competere con tanto ben di Dio, beh… E’ chiaro che preoccupa. E ancora di più preoccupa quando la concorrenza si presenta in maniera agguerrita, preoccupante:

  • 40 metri quadri di agenzia in Ponzano Veneto, centro del trevigiano di ben 15.000 abitanti
  • 2 vetrine affacciate su strada e capaci di attirare i clienti “a mazzi
  • 1 addetto tuttofare, dalla programmazione alla biglietteria alle pulizie.
  • Un marchio “forte” e temibile: “IL GIARDINO DELL'EDEN - VIAGGI E VACANZE

E’ chiaro che EDEN Viaggi ha subito capito che con un simile competitor c’era poco da scherzare e ha quindi liberato i suoi avvocati – studio in Cattolica con 2 dott. e ben 10 avv. – che, con due pagine di lettera, gli hanno spiegato che, chiamandosi “Il Giardino dell’Eden”, questo sciagurato “viola i diritti di privativa”, pratica “contraffazione di marchio” e “concorrenza sleale”, crea “confusione” nel pubblico dei consumatori, e infine – udite udite, “è passibile di censura per atto di concorrenza sleale per appropriazione di pregi e concorrenza parassitaria”. Concorrenza parassitaria. Da ignorante che sono, posso pensare che "Il Giardino dell'Eden" abbia rubacchiato i parassiti della "EDEN Viaggi" facendoli passare per suoi...

Ecco cosa succede a chi, non godendo dell’appoggio di esponenti dell’alta finanza o di fondi d’investimento, mette in piedi grandi aziende capaci di disturbare il predominio dei più potenti.

Cazzarola, mi verrebbe da dire, ma sarà poi vero che “EDEN” non lo si può usare da nessuna parte? Eppure io compro il salame e il prosciutto in un negozio che si chiama “All’Eden del Goloso”. Vuoi vedere che me lo fanno chiudere? Già, perché il T.O. di Pesaro è stato abbastanza chiaro: o cessa la sua attività esercitata con un marchio capace di attirare tutti i clienti e di lasciare Pesaro a fare i conti con disoccupazione e crisi della Giunta Comunale, o altrimenti sarà guerra nelle aule di Giustizia.

Ed eccoci quindi arrivati al “sistema turistico rincoglionito” del quale parlavo. La povertà economica e finanziaria del settore - -14% nel primo bimestre 2010, alla faccia di chi dice che stiamo andando alla grande… - non ci bastava, no. Abbiamo dovuto obbligatoriamente lanciare l’estate della povertà culturale, quella che consente ad un tour operator di minacciare – odiosamente, aggiungerei – un qualunque cristo che lavora tranquillamente e onestamente solo perché ha avuto l’ardire di utilizzare un nome d’agenzia forse simile  (???) al suo. 

Quindi, giusto andare in Tribunale ad appesantire – per sciocchezze – un sistema giudiziario già gravato di cose ben più serie, giusto tentare di dimostrare che quando un tour operator abbaia gli agenti di viaggio devono scappare, giusto usare il braccio armato della Legge contro i propri clienti solo perché qualcosa non ci piace. 

Senza neppure considerare che quell’EDEN, oggi così tanto contestato e difeso, appartiene di diritto ad Adamo ed Eva. Facciano causa anche a loro…

Il Grillo S..parlante by AUTOTUTELA

52 COMMENTS

  1. Siamo alle solite, quando ho aperto 10 anni fà, mi ricordo di aver mandato a Roma un elenco di 15 nomi possibili x la mia agenzia, che ovviamente, avevo messo in ordine di gradimento; da Roma fu scelto il 13° dall’elenco perchè forse gli altri erano simili, o forse già esistevano, ma se chi deve controllare questo mi da l’OK io che c’entro? Che facciano causa al Ministero che ha accettato il nome….. oppure era un agenzia che non lavorava + con Eden viaggi, oppure se ci lavorava non aveva raggiunto gli obiettivi preposti?????

  2. A proposito dei nomi “assonanti”…che dire della nostra storia: la nostra Agenzia si chiama Happy World, è nata a Voghera nel 2001. Dal 2003 esiste però anche una filiale del “Gruppo” Happy Tour. Bè,non potete immaginare la confusione, fatta innanzitutto dai Tour Operator che scambiano preventivi, documenti etc etc…. oltre che da un buon numero di cliente. Risposte ufficiali? Si tratta di un “GRUPPO”, quindi per loro l’assonanza di nome non conta… (?????ma come non conta?????)

  3. Ah proposito di Eden…qualcuno ha verificato l’adeg.carburante applicato per le part di maggio destinazione Mar Rosso? 32 euro…contro i 10 di tutti gli altri operatori!
    Ho chiamato l’ufficio clienti (che sia un errore di caricamento datia sistema???) no! hanno detto che gli altri vendono rimettendoci!
    Mah! è dura far digerire al cliente un tale salasso!
    sabrina

    Everyday Travel

  4. Follia!!!
    Sempre di più questo “mondo” che frequento e difendo da anni mi da la nausea.
    Sui controlli degli organi preposti..no comment. Pietà!
    Da cos’altro dovremo difenderci?

  5. La nostra ragione sociale è CLUB TOUR s.r.l.
    La nostra licenza è intestata CLUB TOURINCENTIVE.
    Ci faranno causa il Touring Club e tutti i Club italiani, da quelli dello scopone scientifico a quelli… privé?

    O forse la causa intentata (peraltro penso senza speranza di successo alcuno se legata solo alla denominazione d’impresa) copre invece qualche screzio commerciale tra il tour operator e l’agente di viaggio che nel suo sito si dichiara anche tour operator a sua volta?

    Penso sia corretto prima di giudicare o fare illazioni provare a vedere se il tour operator Eden Viaggi desidera esporre la propria versione dei fatti.

    A tutti buon lavoro.

  6. NOI NON SCEGLIAMO IL NOME DELL’AGENZIA. STILIAMO UN ELENCO CON DEI NOMI CHE POTREBBERO PIACERCI, POI E’ LA PROVINCIA CHE CI FA CADER DALL’ALTO LA SCELTA DEL NOME DELLA NOSTRA ATTIVITA’, DOPO AVER FATTO UN’INCREDIBILE RICERCA X ESSERE SICURI CHE IL NOME NON SIA SIMILE A QUELLO DI NESSUNISSIMISSSIMO ALTRO. L’EDEN, SE IN QUESTO PERIODO NON HA ALTRO DA FARE, SE HA VOGLIA DI FAR PARLARE UN PO’ DI SE, SE MAI SE LA DEVE PRENDERE CON LA PROVINCIA. CIAO.

  7. Non voglio fare l’avvocato difensore di Eden (visto che ne hanno già tanti) però…

    Tra le tante critiche che vengono fatte ai TO non capisco perchè questa tutela di marchio debba essere contestata. I giardini dell “eden viaggi e vacanze” potrebbe essere chiaramente lesivo del marchio eden a prescindere dal fatto che il collega possa rubare o meno dei clienti alla Eden. Le colpe poi chiaramente non sono di chi ha scelto il nome ma del funzionario che ne ha autorizzato il nome e su quello – fossi il collega – cercherei di rifarmi.

    Questa critica nei confronti della Eden, almeno stavolta, mi pare decisamente fuori luogo, imho ci sono altre cose su cui contestarli. (e non sono poche!)

  8. Confermo quanto detto da Sabrina, adeguamento carburante di euro 32 per Mar Rosso contro i 10/15 degli altri T.O.
    Assurdo.

  9. ma se il giardino dell’eden ha una regolare licenza deve averla avuta da una struttura la quale l’ha autorizzato ad usare questo nome quindi bisognerebbe prima citare per danni chi lo ha autorizzato ad usare questo nome

  10. AUTOTUTELA a GIANLUCA
    =====================

    Lesivo? Il verbo “ledere” è l’equivalente di “danneggiare”: ci sa spiegare in quale modo “I Giardini dell’Eden” potrebbe danneggiare la “Eden Viaggi”?
    ===
    Per l’assegnazione del nome idoneo ad una nuova agenzia di viaggio non si deve pronunciare la Eden Viaggi ma le Autorità preposte. In questo caso, il parere favorevole è stato fornito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Se alla Eden Viaggi la cosa non piace, si rivolga direttamente li.
    ===
    Le regole sono le stesse per tutti. Anche per la Eden Viaggi. La nostra, quindi, non è solo una critica ma è ben di più: è una condanna verso un modo arrogante di porsi nei confronti della propria clientela. Sventolare gli avvocati per intimidire non è mai una buona scelta. Anche perché di avvocati ce ne sono tanti…

  11. Per assegnare il nome alla Nostra agenzia, 6 anni fa, dovemmo mandare alla Ns provincia una serie di nominativi che dovevano essere verificati con il Ministero competente, affinchè il nome prescelto non fosse esistente, simile o creasse “confusione” nel cliente finale.
    Dopo 2 tentativi e 20 nomi finalmente abbiamo “partorito” il nome giusto.
    Se le regole sono le stesse, EDEN TO dovrebbe “citare per danni” il “grande” Ministero competente ,per questo mancato controllo e non “rifarsi” sulla piccola agenzia di Provincia che del resto avrà seguito le regole!! o no?

  12. Quando abbiamo aperto 23 anni fà il nostro marchio era
    “CENTOVIAGGI” , ce lo hanno fatto cambiare perchè esisteva già nella città di Cento.
    Allora abbiamo scelto Si Viaggiare, e in questi anni ce lo hanno copiato almeno in 10 città…. finanche a Chiasso.
    Devo fare causa a tutte? Meglio un Network…

  13. Non ho parole, sono in questo settore da ben 32 anni, al sottoscritto mi hanno bocciato 105 nomi,sono passato alla storia e alla fine sono riuscito con Praslin Viaggi….
    per quanto riguarda la Eden, oserei dire:
    è come l’AIDS se lo conosci, lo eviti….
    Ciao

  14. Infatti…il fatto è talmente insussistente che fossi io il titolare della “I giardini dell’ Eden” non mi scomoderei neppure. Se si dovesse arrivare in tribunale e ricercare un ev. colpevole non potrebbe essere certamente lui.

  15. MESSAGGIO IN RISPOSTA AD AUTOTUTELA E GIANLUCA:
    Purtroppo devo contestare la presa di posizione di autotutela, che in questo caso ha peccato di superficialità:
    sarebbe bastato infatti controllare il marchio EDEN VIAGGI per scoprire che sopra la lettera N di Eden è presente un cerchietto…con una R dentro. Il simbolo di marchio registrato.
    Quindi Eden sicuramente è tenuta ad avvisare il ministero del turismo circa il loro errore nell’assegnazione del nome all’agenzia, resta il fatto che il legittimato attivo è l’agenzia viaggi, in quanto non avrebbe potuto nemmeno proporre al ministero tale marchio registrato!
    Insomma, il ministero si è rivelato ancora una volta incompetente, farragginoso e burocraticamente sottosviluppato (ma non è una novità…io ho atteso 4 mesi per ricevere da Roma parere negativo a tutti e 10 nomi che avevo scelto…per poi rimandare una seconda tornata di nomi, con raccomandazione dall’alto, e ricevere risposta in una sola settimana ), ma se un marchio è registrato nessuna azienda può farlo suo o tentare di proporlo in alcun modo.

  16. Per Piero
    Non c’e’ alcuno screzio commerciale dietro (il mio codice Eden e’ aperto) , e non mi dichiaro anche un tour operator lo sono.

    Prima di aprire ho regolarmente presentato una lista di nomi alla mia provincia, mi e’ stato assegnata questa denominazione dalla provincia stessa con benestare del ministero.
    La grana e’ incominciata (guardacaso) quando sono usciti 2 articoli di TTG su di noi.

    Io ed i miei collaboratori cerchiamo di fare il nostro mestiere onestamente e seguendo le regole, se avessi voluto farmi della pubblicita’ “a traino” non avrei scelto Eden Viaggi come gancio…

  17. AUTOTUTELA a SMARRA
    ===================

    Eddai con la superficialità… La “ERRE nel cerchiolino” non registra il Paradiso… Comunque, come insegnano i nostri legali, non raccontiamo le azioni legali prima di arrivare davanti al Giudice.
    Ci limitiamo a dire che la richiesta di EDEN Viaggi ci lascia perplessi ed essendo “Il Giardino dell’Eden” un nostro Associato, saranno i nostri legali ad assumerne la tutela in Tribunale.
    Quando il Giudice si pronuncerà… Vedremo.

  18. @ ZORZI

    Sulla faccenda del nome ho già commentato prima sostenendo la tesi che se una denominazione viene data è da ritenersi legittima.
    Il fatto però di trovare nella vs homepage proprio in primo piano e come primo messaggio validante da trasmettere ai clienti visitatori del sito la frase “portaci il tuo preventivo fatto in un’altra agenzia che noi te lo abbassiamo , anche fosse quello di una bluvacanze” personalmente lo trovo parecchio di cattivo gusto.

  19. Nel sito della mia agenzia viaggi e’ scritto che siamo piu’ bassi di bluvacanze e’ vero. Ho una Bluvacanze vicino (centro commerciale) e dopo due anni di apertura continuo a trovare le persone alle quali costruisco il viaggio per filo e per segno prenotare da loro perche’ gli fanno il 10 % come da da ordinanza (con tanto di locandine liste nozze in vetrina con i nomi delle persone per le quali ho speso tempo e fatica per trovare la soluzione giusta al giusto prezzo). Quella frase (che se ritenete di cattivo gusto tolgo) e’ riferita alle Bluvacanze con le quali come TO non collaboro, ma come agenzia viaggi, sono costretto a misurarmi tutti i giorni. Posso anche sbagliare nel metodo e mi prendo tutte le responsabilita’ del caso, pero’ quando il cliente entri e ti chieda “quanto mi fa?” e’ frustrante per tutti non solo per me.

  20. X AUTOTUTELA
    ——————————–
    Se non è superficialità come la dovremmo chiamare “ignoranza”? Preferisco pensare che il concetto di ” ® ” sia sfuggito agli avvocati, piuttosto che pensare che non sapessero dei diritti che si acquisiscono dal suo utilizzo.
    Sia ben inteso…sono totalmente dalla vostra parte e appoggio tutte le vostre lotte, ho anche deciso di non vendere eden viaggi…ma sò anche che quando c’è una legge che parla chiaramente è una battaglia persa. ( credo personalmente che la eden abbia comunque denunciato il fatto al ministero, e la denuncia nei confronti del giardino sia un atto dovuto, in quanto sfruttatore del marchio.)

  21. AUTOTUTELA a SANDRO MARRA
    =========================

    La chiami ignoranza, se proprio vuole: d’altronde lei non è tenuto a conoscere tutte le norme che attengono alla registrazione di un marchio…
    ===
    Nonostante ciò, desideriamo aiutarla a meglio comprendere: vi sono termini che non possono essere registrati in quanto di uso collettivo e comune (es: coltello, automobile, negozio, inferno, eden, ecc. ecc.). Il concederne la “registrazione” comporterebbe la perdita della possibilità di utilizzarli per chiunque.
    ===
    Nel caso di EDEN VIAGGI, la società ha registrato il marchio COMPLETO, appunto “EDEN VIAGGI” nella “forma grafica” proposta, e null’altro. Questo vuol dire che se chiunque volesse aprire un hotel (ve ne sono a centinaia col nome “Eden”…) utilizzando il nome EDEN preceduto dalla grafica della mela, incontrerebbe la giusta reazione della società pesarese. Ma di queanto sopra potrebbe accertarsene lei stesso ricorrendo all’ufficio di registrazione Marchi e Brevetti: si paga qualche euro e si verifica.
    ===
    Infine, le ricordiamo che proprio perché non difendiamo cause personali ma degli agenti di viaggio (che di noi si fidano), prima di scrivere ed esporci facciamo valutazioni che vanno ben oltre la leggerezza o, peggio, l’ignoranza.

  22. io sono dalla parte di Autotutela nel senso che se è stato registrato il nome Eden con un logo ben identificabile, il nome Giardini dell’Eden magari con una grafica tutta diversa non può certo indurre confusione. Mi risulta che convivano Albatour e Albatravel e un’Albatour associazione albergatori, però non mi risulta che si facciano la guerra

  23. @ autotutela.

    Io non giustifico eden e la “pesantezza” con la quale è intervenuta, però nemneno voi ci siete andati leggeri. Un dente avvelenato che mi pare andare oltre il singolo episodio.

    In diversi hanno detto che il marchio è registrato e penso che sia nel diritto di ognuno cercare tutela verso i propri interessi. Non vedo uno squalo che addenta un pesciolino, anche perchè nella fattispecie vedo responsabilità verso la provincia che ne ha concesso il nome senza nemmeno controllarsi in giro.

    Se è vero che un nome “pubblico” non è registrabile è altrettanto vero che la seconda parte del collega ovvero “…eden viaggi e vacanze” ha un assonanza molto simile.

    Altra cosa da notare è che l’agenzia incrimanata appare sul web come tour operator e nel suo sito internet riporta testualmente “© 2008 Il Giardino Dell’Eden – tutti i diritti riservati “.

    Se uno pensa a tutelare il proprio marchio mi chiedo come possa avere la presunzione (sempre che loro si siano lamentati perchè qua questo non si dice) di prendersela perchè qualcuno più grosso di loro cerca di tutelare il proprio nome.

    Carissimi, fermo restando che in mille altre occasioni si possono fare tutte le critiche del mondo ai TO che ci vessano letteralmente, in questo caso proprio non riesco a vedere nulla di che.

    Certo fa impressione vedere l’eventuale schieramento di forze in campo, però spero veramente che le suonino all’amministrazione provinciale di turno. Perchè non so voi ma io di provincie che lavorano bene proprio non ne vedo. Non faccio che vedere abusivi, agenzie immobiliari che fanno i TO, chiese che organizzano pellegrinaggi, scuole che si muovono da sole…

  24. X AUTOTUTELA
    ……………….
    …uff dopo aver scritto la risposta il sistema non ha riconosciuto il codice captcha e ha deletato tutto…riassumo….anche perchè le polemiche sono sempre sterili…EDEN VIAGGI ha registrato tutto, ma non solo il logo, anche la grafica ecc…significa che un’altra società non può utilizzare nulla di quanto registrato, può avere anche una diversa grafica…anche solo la parola EDEN…e non deve essere per forza una frase uguale, ma anche e soprattutto non deve essere SIMILE in quanto l’utilizzo porta a confusione il consumatore…e si parla di prodotti uguali.
    p.s. non è la prima volta che un avvocato sbaglia…in fondo la fattispecie sono soggette a diversa interpretazione dalle parti in causa…altrimenti non ci sarebbero più i processi ed i giudici non sarebbero portati ad esprimersi.

  25. Ma avete visto che se volete andare sul sito erbavoglio.org non si apre? è come se non esistesse! O è il mio pc che si rifiuta o l’hanno già tolto! Che strano!!!

  26. AUTOTUTELA a GIANLUCA & SMARRA
    ==============================

    I marchi “registrati” aventi tema “EDEN” sono centinaia e vanno dagli hotel ai ristoranti, dai servizi igienici ai materassi, dagli stabilimenti balneari al recupero dei rifiuti e, ultimo ma non ultimo, ai club priveé per coppie e singoli.
    ===
    Di un nome d’uso comune si può registrare – appunto – esclusivamente la “grafica” e non altro.
    ===
    Siamo andati poco leggeri? Vero, come è vero che EDEN VIAGGI, da tempo, assume atteggiamenti arroganti ed assolutisti sulle agenzie di viaggio e – peggio – sui viaggiatori. Alzeremo il piede dall’accelleratore solo quando EDEN VIAGGI farà la medesima cosa.

  27. falso, falso, falso! il sostantivo utilizzato dal to e dall’adv è di domimio pubblico. ma scherziamo? ci mancherebbe anche che ci facciano pagare le royalties se pronunzio la parola e.en (scusate mi premunisco, conoscendo la e.en viaggi, potrebbero cogliere il suggerimento). mica si chiama coca cola tour? se la grafica del marchio fosse stata uguale, allora forse il to aveva tutto il diritto di rivalersi. è pur vero che nel momento della definizione dell’oggetto della società, i nomi non dovrebbe nemmeno essere assonanti, ma da qui a cominciare un ambaradan giudiziario……… e rilassatevi un pochino, siamo di passaggio. per me poteva anche bastare, inizialmente, una comunicazione bonaria.

  28. INTERVENGO PERCHE’ MI SORGE UNA DOMANDA DA IGNORANTE QUALE SONO.
    “EDEN”, DA WIKIPEDIA : Eden potrebbe essere una parola sumera che significa “parco/giardino in pianura”, mentre in ebraico il Paradiso (sia quello terrestre primigenio che l’Aldilà) viene indicato con la locuzione Gan ‘Eden ( גן עדן ), traducibile con “Giardino delle Delizie” .
    CAPITO QUESTO, ORA,LA DOMANDA E’: OGNI VOLTA CHE SI PRONUNCIA QUESTA PAROLA, BISOGNA CHIEDERE IL PERMESSO AL TOUR OPERATOR, VISTO CHE HA REGISTRATO IL MARCHIO? E CHE E’? SI E’ COMPRATO LA PAROLA ED ORA E’ SUA E GUAI A CHI LA USA? E SE LA STESSA PAROLA FOSSE UTILIZZATA DA UN’ALTRA TIPOLOGIA DI NEGOZIO, DEL TIPO “L’EDEN DEL CALZINO”, QUESTO NEGOZIO DOVREBBE FORSE PAGARE I DIRITTI DI MARCHIO AL TOUR OPERATOR? SECONDO ME, IL FATTO DEL MARCHIO REGISTRATO E IL FATTO DELLA LICENZA DA AGENZIA DI VIAGGI CON UN NOME SIMILE A QUELLO DI UN’ALTRA NON HANNO ASSOLUTAMENTE NULLA A CHE VEDERE. CONTINUO A PENSARE CHE IL PROBLEMA DEVE RICADERE SU CHI HA AUTORIZZATO IL NOME. MA IO SONO IGNORANTE, FORSE.

  29. Registrare un logo e una ragione sociale non è la stessa cosa che registrare un vocabolo e basta (cosa che non si può fare).

    Se tu pronunci la parola Eden Viaggi, non stai infrangendo nessun copyright, ma se Eden Viaggi lo scrivi sulla carta intestata della tua agenzia, allora si.

    Nel caso in questione, sono convinto che il collega agente di viaggio non abbia colpe (in quanto a lui è stata data regolare autorizzazione di usare quel nome) ma sono altresì convinto che Eden abbia tutto il diritto di lamentarsi che sia stata data tale autorizzazione.
    L’unica colpa che hanno è quella di aver evidentemente sbagliato soggetto contro cui lamentarsi.

    Sinceramente anche io (pur condividendo sempre le opinioni di Autotutela) non capisco tutto questo accanimento verso Eden, che in fondo non ha tutti i torti a lamentarsi del fatto che sia stato concesso ad un agenzia di chiamarsi con un nome quasi identico.

    Mia opinione personale, ovviamente.

  30. AUTOTUTELA a DANILO
    ===================

    Precisiamo che non esiste accanimento da parte di Autotutela verso EDEN. Esiste – al contrario – la lettera di un avvocato pagato da EDEN per “violentare” un agente di viaggio (vostro collega…) affinché si pieghi e rinunci al proprio nome pur di soddisfare le aspettative del cliente.
    ===
    Quello che lei definisce “accanimento” noi lo definiamo “risentimento” (o giusto risentimento) verso chi è convinto di potersi sempre e comunque imporre con la prepotenza. Non le pare giusto?

  31. per soliderieta al collega la mia agenzia toglierà i cataloghi eden dagli espositori e boicotteremo le vendite per la stagione estiva. e se facessero cosi tutte le agenzie di italia ?

  32. …so di essere off topic..ma considerata la vs attenzione ai TO vi consiglio di tener d’occhio VILORATOUR, siamo loro fornitori mare italia ed ancora ci devono saldare tutto il 2009, nonostante la moltitudine di solleciti a cui da novembre rispondono che nei prox gg salderanno il tutto…uomo avvisato…

  33. @Ivano Izzo :
    Scusi, ma lei decide di boicottare un tour operator solo per un motivo del genere?
    Mi sembra una cosa leggermente superficiale.

    @Autotutela :
    Sono assolutamente d’accordo che Eden nella circostanza si è comportato da TO prepotente e infatti ho anche commentato dicendo che secondo me hanno sbagliato soggetto contro cui lamentarsi.
    Detto questo, penso comunque che a chiunque darebbe fastidio vedere un altro operatore chiamarsi con un nome molto simile, quindi da questo punto di vista non riesco a biasimarli.
    Soggetto sbagliato… toni sbagliati… ma la motivazione non mi sembra poi così ridicola.
    Tutto qui.

  34. a proposito di Eden…Settimana dell’apnea di pellizzari allo sharm club. Una mia amica mi chiede di prenotare, ma esce fuori una quota decisamente lontana da quella proposta da Pellizzari. Le dico di prenotare tramite l’agenzia di Pellizzari…e scopro che l’agenzia è la Eden viaggi, anche con un numero verde dedicato..il tutto promosso anche su facebook per prenotare…
    http://edenviaggi.easymarketcrs.it/vacation/result.aspx?depFrom=Mar%20rosso&depDateFrom=08/05/2010&depDateTo=11/05/2010&codeSwitchOffADV=UMBERTO
    05 febbraio alle ore 17.29 ·
    chiedo lumi al mio ignaro promotore, che mi dice che comunque poi le vendite saranno appoggiate alle agenzie, tramite mela agenzia con una commissione dell’8%…Ma in realtà poi scopro che l’agenzia è, indovinate un pò, quella di eden città pesaro…E non vi dico la magagna del prezzo…Lordo al cliente 980,66, netto al cliente 731,16…e se io vado a prenotare la stessa cosa con il mio codice commissionabile è di euro 1109,31…FATE VOI…

  35. non è un commento su Eden ma una richiesta:secondo voi si può vendere Viaggi del ventaglio?E’ affidabile?mi lascerà a terra i psgr?
    Grazie e saluti

  36. Io credo che il marchio che un’azienda si crea debba essere difeso, sopratutto nei casi di un tour operator che è una’azienda di servizi dove le uniche cose di valore che ha sono il personale e sopartutto il marchio.
    E’ ovvio che Eden non è un nome inventato da loro, ma adesso Eden viaggi è un leader del mercato e la parola Eden fa pensare inequivolabilmente a loro, Eden viaggi poi credo sia anche un marchio registrato “Il giardino dell’ EDEN, VIAGGI e Cacanze” mi sembra troppo simile, altrimenti a cosa serve registrare un marchio?
    Se io domani aprissi un sito chiamato “AUTOTUTELA TURISMO”, associazione degli agenti di viaggio Italiani credo che a voi non farebbe piacere… Anche se la parola Autotutela non l’avete inventata voi.

LEAVE A REPLY

*