ADOC

L'AIAV e l'ADOC (Associazione a Difesa e Orientamento dei Consumatori) hanno da tempo intrapreso una collaborazione volta a migliorare i rapporti tra le agenzie di viaggio ed i viaggiatori, una collaborazione fondata sulla volontà di assicurare a questi ultimi la giusta soddisfazione nel corso dell'acquisto e della fruizione di viaggi e vacanze.

Le agenzie aderenti all'AIAV garantiscono al viaggiatore il totale rispetto dei suoi diritti, dell'informazione, della trasparenza contrattuale. Per questo, l'associazione provvede con regolarità ad informare i professionisti degli obblighi - giuridici ed etici - che discendono da una corretta esecuzione del contratto.

Tutto ciò, però, può non essere sufficiente per evitare che nel corso di un viaggio o di un soggiorno si verifichino episodi capaci di generare scontento o difficoltà: purtroppo possono entrare in gioco fattori imprevedibili quali, ad esempio, il clima, i mezzi meccanici soggetti a guasti, una ristorazione inadeguata o altri ancora esulanti dal controllo dell'agente di viaggio.

Proprio per questo motivo AIAV e ADOC hanno sottoscritto un Protocollo d'Intesa per la Conciliazione Paritetica che vuole, nelle intenzioni, aiutare i consumatori e gli agenti di viaggio a risolvere bonariamente ogni contenzioso, valutandone le cause e proponendo le soluzioni ritenute idonee ad evitare il ricorso ai Tribunali.

Inoltre AIAV e ADOC hanno deciso di unire i loro sforzi contro l'abusivismo: chi opera abusivamente nel turismo rappresenta un enorme elemento di rischio per il consumatore che, inconsapevolmente, può acquistare servizi o pacchetti turistici realizzati senza alcuna attenzione alle disposizioni di legge e alle previste tutele per il viaggiatore se non, addirittura, incorrere in vere e proprie truffe. Inoltre, l'abusivo è nocivo per la comunità in quanto mina le basi della corretta imprenditoria e priva l'erario di quelle risorse che, alla fine, vanno a pesare su tutti i contribuenti.

Consumatori e imprese possono quindi segnalare ogni iniziativa turistica risulti dubbia: la Dr.ssa Federica Anna Benincasa, del servizio legale dell’AIAV, risponderà ad ogni segnalazione che condividerà con l’ADOC quando la stessa giunga da un consumatore piuttosto che da un’agenzia di viaggi.

ACCEDI QUI